anemic

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
INVITO INGRESSO GRATUITO: 11 ottobre fillm MALEDIMIELE
Oggetto: INVITO INGRESSO GRATUITO: 11 ottobre fillm MALEDIMIELE
Data invio: 2012-10-10 20:47:00
Invio #: 3
Contenuto:

.associazione Anémic


1

Caro/a amico/a

giovedì 11 ottobre alle ore 21,15 presso il Cinecittà Cineclub (via Pisana 576 Firenze) quarto appuntamento per la rassegna di cinema Visioni Off  con la proiezione del film MALEDIMIELE, presente in sala il regista Marco Pozzi.

In allegato INVITO PER INGRESSO GRATUITO per 2 persone


Ti aspettiamo
Associazione Anémic

Scheda del film

 

MALEDIMIELE
Re.: Marco Pozzi; sc.: Paola Rota e M. Pozzi; fot.: Alessio Viola; mus.: Claudio Pelissero; int.: Benedetta Gargari, Sonia Bergamasco, Gianmarco Tognazzi, Isa Barzizza. Italia 2010; col.; 106 min.

L’obiettivo di Sara 15 anni sono 38 chili. Una lezione di vita, implacabile, fino a sparire. Un traguardo da raggiungere a tutti i costi. Con dedizione, metodo, ostinazione. Senza distrazioni. Un modo per affermare se stessa, scolpire il suo corpo icona, istruire la sua linea di condotta e protestare contro una famiglia che non le appartiene, genitori assenti e in crisi coniugale, impreparati al suo dramma, a leggere dietro i suoi sorrisi, il suo comportamento da studentessa modello. Tema inquieto, scomodo, rubricato come adolescenziale, divulgato dalla moda e dalla pubblicità, subdolo e insinuante quello dell’anoressia. Difficile da trattare senza cadere in una sorta di “civiltà” dell’immagine, di pedagogismo narrante o di schematismo orchestrale. Pozzi evita la trappola e alla costruzione di una disagiata e attorcigliata dimensione psicologica, uno scavo interiore da intimità violata, alterna e giustappone il racconto di una “normale” routine familiare e scolastica. Un’anima divisa in due filmata senza voyerismo e timoroso pudore nel corpo che si consuma, resa ancora più intensa e credibile nel dilagare dell’astrazione, in quella raggelata condizione umana, in quella sospensione metafisica che la regia riesce a imprimere alla storia. Il film penetra nelle zone d’ombra del rifiuto, oltrepassa questo universo ossessivo e ribelle, batte nel cuore di tenebra della malattia e si inoltra guardingo e rispettoso nelle trame private di Sara come un vero e proprio thriller psicologico. Che rende vivi i pensieri astratti. Senza emettere sentenze.

 

 

 

 

 

 

1

.

- Anémic -

Piazza Rapisardi, 6 - 50019 Sesto Fiorentino (Firenze)
c/o Unione Operaia di Colonnata
www.anemic.it - infocinema@anemic.it

 


.

 

Allegati: INVITO-11ottobre-Maledimiele.pdf