anemic

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Invito proiezione 22 maggio, Auditorium Stensen, LA NAVE DOLCE
Oggetto: Invito proiezione 22 maggio, Auditorium Stensen, LA NAVE DOLCE
Data invio: 2013-05-21 01:45:03
Invio #: 10
Contenuto:

.associazione Anémic


1

Caro/a amico/a

appuntamento da non perdere mercoledì 22 maggio, ore 21, all'Auditorium Stensen proiezione del film LA NAVE DOLCE alla presenza del regista Daniele Vicari, candidato con il film Diaz ai premi David di Donatello 2012-2013, e di uno dei protagonisti, il ballerino Kledi Kadiu

 

 

 

 

 

 

 

Scheda del film

LA NAVE DOLCE

Regia: Daniele Vicari; interpreti: Eva Karafili, Agron Sula, Halim Milaqi, Robert Budina, Kledi Kadiu. Italia/Albania 2012; col.; 90 min.

8 agosto 1991. Una nave partita da Durazzo giunge nel porto di Bari. Si chiama Vlora. E’ dolce perché trasporta zucchero. La visione è dantesca: un formicaio brulicante, un groviglio di corpi aggrappati gli uni agli altri. Migliaia di albanesi sognano di trovare “Lamerica” sulle nostre sponde. Molti saranno rispediti indietro. Vicari riafferra le immagini di quel viaggio della speranza trasformandole in una narrazione condotta da chi su quella nave c’era e che trasforma la massa indistinta in individui: persone, uomini, donne, bambini. Ognuno con la propria storia. Intrecciando le immagini a emozionanti interviste. “Per me – spiega Vicari - è stata l’occasione per un recupero della memoria. All’epoca avevo poco più di 20 anni, studiavo cinema e teorie della comunicazione. Ricordo l’arrivo come una sorta di cataclisma mediatico. Quella nave gremita fino all’inverosimile di esseri umani, nudi e sofferenti, che fuggivano da una situazione insostenibile, era una cosa sconvolgente, forse al momento non del tutto percepita nella sua reale importanza. Quell’evento invece stava cambiando la nostra storia sotto i nostri occhi, annunciava un tempo di grandi cambiamenti e non solo per il nostro paese. A distanza di 20 anni la ricerca delle immagini di repertorio è stata un’esperienza straordinaria e ha dato esiti insperati, perchè le televisioni locali e nazionali avevano centinaia di ore di girato vergine nei loro magazzini e depositi. Bastava solo cercare Era la profezia di Zavattini che si avverava: negli archivi giacciono immagini ‘impazienti’ di prendere vita”.

 

1

.

- Anémic -

Piazza Rapisardi, 6 - 50019 Sesto Fiorentino (Firenze)
c/o Unione Operaia di Colonnata
www.anemic.it - infocinema@anemic.it

 


.

 

Allegati: INVITO-22maggio-La-nave-dolce.pdf