anemic

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
giovedì 15 Ciak sul lavoro, invito LA GENTE CHE STA BENE
Oggetto: giovedì 15 Ciak sul lavoro, invito LA GENTE CHE STA BENE
Data invio: 2014-05-14 21:11:26
Invio #: 22
Contenuto:

.associazione Anémic


1

Caro/a amico/a

giovedì 15 maggio, ore 21, presso l'Auditorium Stensen (Viale Don Minzoni 25, Firenze) secondo appuntamento per la Rassegna Cinematografica Ciak sul lavoro - il lavoro si rappresenta con la proiezione del film LA GENTE CHE STA BENE alla presenza del regista Francesco Patierno.

In allegato INVITO PER INGRESSO GRATUITO per 2 persone

Ti aspettiamo
Associazione Anémic


Scheda del film

LA GENTE CHE STA BENE
Regia: Francesco Patierno. Sceneggiatura: F. Patierno, Federico Baccomo, Federico Favot, Marco Pettenello dal romanzo omonimo di Baccomo. Fotografia: Maurizio Calvesi. Musica: Santi Pulvirenti. Interpreti: Claudio Bisio, Diego Abatantuono, Margherita Buy, Jennipher Sophia Rodriguez, Laura Baldi, Matteo Scalzo, Carlotta Giannone, Carlo Buccirosso. Italia 2014; col.; 95 min.

Il lavoro e il successo non importa come. Nella Milano già da bere per chi vuole arrivare e resistere sulla cresta dell’onda e “stare bene” non ci sono alternative. Disposto a tutto, cinico e senza scrupoli, il prototipo si chiama Umberto Dordoni (Bisio), spregiudicato e rampante avvocato d’affari, marito distratto e padre assente, che solo alla fine troverà un forma di riscatto e riabilitazione personale. Il film, che nasce da un romanzo di Baccomo (autore di quello Studio illegale alla base della pellicola di Umberto Carteni con Fabio Volo e Ennio Fantastichini), scrittore e avvocato che con lo pseudonimo di Duchesne gestisce un blog dove racconta aneddoti e retroscena del mondo professionale milanese, mette a nudo fragilità esistenziali proprio dove la “qualità” della vita e il benessere economico dovrebbe eliminarle. Umberto è convinto di far parte della “gente che sta bene” quanto a denaro e a sanità mentale. Dietro la sua parlantina assordante, dietro il suo sguardo sfuggente si intravede la paura di un uomo che annaspa per rimanere a galla e nascondere a se stesso l’evidenza che la sua vita non è quella che voleva. Patierno, napoletano, cinquantenne (Pater familias, Il mattino ha l’oro in bocca, Donne assassine, Cose dell’altro mondo) gira una commedia acida e amara, una sorta di favola nera, nella quale emerge il fantasma della crisi economica che invelenisce i rapporti professionali e privati, e contiene “precisi agganci e espliciti riferimenti alla realtà che le conferiscono elementi di vivacità e interesse” (Franco Montini). “Ti piace il nuovo uomo italiano?” chiede a Umberto il mefistofelico Patrizio Azzesi (Abatantuono), l’avvocato più potente di Milano. Ed è la domanda che il regista pone anche al pubblico: siete fieri di quello che siamo diventati, e di ciò che abbiamo elevato a modello di successo?

1

.

- Anémic -

Piazza Rapisardi, 6 - 50019 Sesto Fiorentino (Firenze)
c/o Unione Operaia di Colonnata
www.anemic.it - infocinema@anemic.it



.


Allegati: INVITO-15maggio-la-gente-che-sta-bene.pdf