anemic

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
E-mail Stampa PDF

IL COLORE DELLE PAROLE

Regia di Marco Simon Puccioni. Soggetto e sceneggiatura: Marco Simon Puccioni. Fotografia: Alessandro Bonifazi. Montaggio: Erika Manoni. Musica: Rudy Gnutti. Con: Teodoro Ndjock Ngana Yogo, Angela Plateroti, JustinMvondo, Martin Kongo, Steve Emejuru, Armando Gnisci, Franco Pittau. Italia 2009, col.,70’.

Presentato nella sezione Orizzonti al Festival del Cinema di Venezia 2009, Il colore delle parole ci fa conoscere quattro amici, residenti in Italia da oltre trent’anni. Sono musicisti, mediatori e scrittori africani arrivati nei primi anni settanta per studiare pensando di tornare poi nel loro paese. Ma in Italia si sono innamorati, hanno stretto amicizie, si sono appassionati alle lotte politiche. Così hanno deciso di restare. Negli anni hanno visto cambiare le leggi in senso sempre più restrittivo, dalla legge Martelli all’ultimo “pacchetto sicurezza” del governo Berlusconi che allarga la distanza tra cittadini italiani e immigrati. Marco Simon Puccioni ha conosciuto Teodoro Ndjock Ngana tre anni fa e ha deciso di filmare il suo viaggio di ritorno, dopo tanto tempo, a Makak nel Camerun. Di nuovo in Italia ha deciso di raccontare anche la storia dei suoi amici, come lui da molto tempo lontani dall’Africa. Ne è uscito un attento, appassionato ritratto, insieme esistenziale e politico, di una generazione di africani la cui vita si è intrecciata con la storia italiana.