anemic

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

L’AMMINISTRATORE

E-mail Stampa PDF
Regia, sceneggiatura, fotografia: Vincenzo Marra; interpreti: Umberto Montella. Italia 2013; col.; 80 min.

Ha aperto lo scorso novembre il Festival del Film di Roma nella sezione che esplora le nuove tendenze del cinema mondiale senza distinzione di genere e durata. Opere in evoluzione, dinamiche, contraddittorie, segnate da inquietudine espressiva, metamorfosi narrativa, opere che scombinano i linguaggi, alterano il vocabolario e spostano lo sguardo. Dove? Dove la realtà confonde le acque e le idee. Dove cogliere i segni della mutazione è dovere morale prima che estetico. Deragliamento e slittamento. Vincenzo Marra napoletano (Tornando a casa, Estranei alla massa) torna sulle sue strade e inquadra Umberto Montella, una vita da mediano, avvocato e amministratore di condomini. Pedinamento ritmico nel quotidiano susseguirsi di riunioni, incontri, tra preventivi e consuntivi, ostilità e paranoia, lamentele, spese ordinarie e straordinarie, convivenze e attriti di palazzo e un sacco di problemi da risolvere al volo. L’umanità è in bilico e il condominio è il trampolino da cui tutti prima o poi rischiano di tuffarsi. Montella è vero, è il suo lavoro. Ragiona, spiega, negozia, fa l’equilibrista, cavilla, disquisisce, ammonisce. Genio leguleio partenopeo, dalle ville di Posillipo alla periferia di San Giovanni a Teduccio, fra miseria e nobiltà, declinazione antropologica, cabala e astrologia. Marra è lì, invisibile, pronto a cogliere le sfumature del (micro)cosmo abitativo, pulsante falansterio di architetture e palcoscenico di “autenticità”, vere o fittizie. Dice Marra: “I miei film non hanno sceneggiatura. Sono come una jam session a cielo aperto. Le storie si coagulano e si sciolgono seguendo un ritmo naturale. Mi pongo in una posizione d’ascolto per raccontarle al meglio. Credo che in Italia oggi sia questo il cinema più adatto a mettere in scena un Paese che cambia instancabilmente”.


-----------------------------------------------------------------------------------


2014
Spazio Alfieri - Via dell'Ulivo 6, Firenze, tel. 055 5320840
L'amministratore
Venerdì 24 ottobre, ore 21.30
2 biglietti ridotti presentando questo tagliando alla biglietteria