anemic

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

NON LO SO ANCORA

E-mail Stampa PDF
Regia: Fabiana Sargentini; sceneggiatura: F. Sargentini, Carlo Pizzati, Morando Morandini; fotografia: Simone Pierini; musica: Nicola Campogrande; interpreti: Donatella Finocchiaro, Giulio Brogi, Orietta Notari, Alessandra Frabetti, Pierluigi Pasino. Italia 2013; col.; 83 min.

Ventiquattrore, due vite, una svolta. Una giornata particolare. Il futuro non può attendere. O forse è solo illusione. Anche se diverse sono le aspettative per ovvie connotazioni anagrafiche. Giulia (Finocchiaro) ha quarant’anni, Ettore (Brogi) il doppio. Quale sarà l’esito degli esami che li vedono una mattina incrociarsi in un piccolo ospedale affacciato sulla riviera ligure? L’attesa per qualcosa di inedito che può significare molto per entrambi, diventa complicità, confidenza, chiacchiera disinvolta, distrazione, affabulazione, una nuotata, un pranzo, un ballo, un regalo, una innocente intimità. C’è l’aspettativa di vita in questo incontro inatteso. Una crepuscolare e affettuosa attenzione al tentativo di afferrare il senso delle cose oltre la velleitaria, obbligatoria in/certezza esistenziale. Uno scambio di “vedute”, di amplificazioni e memorie, tratteggiato dalla regista con fertile adesione emotiva e modulata sensibilità alla differenza attoriale e generazionale dei due protagonisti. Il dipanarsi del gioco relazionale è come una sospensione del tempo, l’inciampo e lo smarrimento, l’occhio che rimanda a un domani di chissà quale ritrovata energia, la fragilità del corpo, involucro da rammendare con ottimismo e legittima speranza. Per il suo debutto nel lungometraggio di finzione, la documentarista Fabiana Sargentini si affida a una storia d’ispirazione biografica, alla cui sceneggiatura ha collaborato il decano della critica cinematografica Morando Morandini.

-----------------------------------------------------------------------------------



2014
Spazio Alfieri - Via dell'Ulivo 6, Firenze, tel. 055 5320840
Non lo so ancora
Domenica 26 ottobre, ore 21.30
2 biglietti ridotti presentando questo tagliando alla biglietteria